PD, Calenda: indovina chi viene a cena?

Nessuno. Questo l’epilogo nonché l’elenco degli invitati alla cena che avrebbe dovuto rilanciare il Partito Democratico. L’iniziativa di Carlo Calenda proposta il 17 settembre è terminata con un nulla di fatto. La proverbiale tavola avrebbe dovuto porre le basi per il riavvio del PD, dopo anche e sopratutto le dichiarazioni…

continua a leggere

Governo: perché tornare alle urne è l’unica via possibile

Speculazioni, strumentazioni, dietrologie. Gli elettori è probabile che ne abbiano sentite, lette, fin troppe. Fin dall’inizio della campagna elettorale, metà gennaio 2018, sapevamo con quale legge elettorale saremmo tornati alle urne: il Rosatellum. Dopo tanta astinenza, fra passaggi di testimone fra un #enricostaisereno ed un Gentiloni ombra, gli italiani hanno…

continua a leggere

Rimborsopoli, M5S: così non fan tutti

rimborsopoli, m5s, le iene, campagna elettorale, elezioni politiche 2018, tangentopoli, renzi, berlusconi

Partiamo con una precisazione: l’appellativo «rimborsopoli» dato dai media al caso di mancati versamenti al fondo per le piccole e medie imprese da parte di alcuni parlamentari pentastellati è una iperbole. L’assonanza semantica e politica vorrebbe avvicinare il caso in questione ai macroscopici episodi storici quali «tangentopoli» ed altri casi…

continua a leggere

“Liberi e uguali”: candidato premier cercasi

liberi e uguali, pietro grasso, candidato premier, otto e mezzo, la7, lilli gruber, marco damilano, renzi, massimo d'alema, pierluigi bersani, partito democratico

Qualche giorno fa il primo esponente della formazione «Liberi e uguali», Pietro Grasso, era ospite della trasmissione «Otto e mezzo» alla presenza di Lilli Gruber e del direttore de «L’Espresso» Marco Damilano. Alla domanda, ovvia, prevedibile, dovuta, «chi è il vostro candidato premier» Grasso ha risposto che è facoltà del…

continua a leggere

Goodbye 2016: l’anno inutile

Come da copione, la sera del 31 dicembre si tirano le somme dell’anno appena trascorso. Ebbene, il 2016 non potrebbe che definirsi come “inutile“. Almeno per quanto riguarda il contesto nazionale. La soggettività di ognuno, ha invece altre cifre, altri pensieri con cui misurarsi. Benché in tanti lo abbiano definito…

continua a leggere

Referendum? “Sì”. Consigli per un paese anormale.

Consigli per un paese normale”. Così titolava il suo ultimo libro Enzo Biagi prima di andarsene. Se fosse ancora qui, le sue parole sarebbero servite a far luce ed a denunciare quanto di anormale vige tutt’ora in un paese votato al conflitto di interesse, alla fascista testimonianza della democrazia continua a leggere