Sentenza trattativa Stato – mafia: il silenzio uccide di più

processo-palermo-trattativa-stato-mafia-510

Non più dubbi, né supposizioni, né teorie di complotto: la trattativa Stato – Mafia c’è stata. La sentenza di primo del 20 aprile, non solo afferma che i mandanti delle stragi di Capaci e via D’Amelio appartenevano ad entrambi i fronti, ma ci mostra inevitabilmente una nuova chiave di lettura…

continua a leggere

Roger Waters, Siria: “attacco chimico a Douma è una fake news”

roger waters, siria, attacco, fake news, armi chimiche, spagna, us and them

“Se noi credessimo alla propagando dei caschi bianchi e di altri, saremmo spinti a incoraggiare i nostri governi ad andare e a buttare bombe sulla gente in Siria“. Con questa breve ma incisiva affermazione Roger Waters (che nella giornata di ieri 17 aprile ha inaugurato le date italiane del suo…

continua a leggere

Governo: perché tornare alle urne è l’unica via possibile

Speculazioni, strumentazioni, dietrologie. Gli elettori è probabile che ne abbiano sentite, lette, fin troppe. Fin dall’inizio della campagna elettorale, metà gennaio 2018, sapevamo con quale legge elettorale saremmo tornati alle urne: il Rosatellum. Dopo tanta astinenza, fra passaggi di testimone fra un #enricostaisereno ed un Gentiloni ombra, gli italiani hanno…

continua a leggere

Elezioni, 2013 – 2018: cosa è cambiato?

Quanto tempo è passato? Poco dal mero punto di vista cronologico, tanto invece per quello politico. Basti pensare che alle elezioni del 24-25 febbraio 2013, Berlusconi perde 6 milioni e mezzo di voti con l’allora PDL. Il Partito Democratico, svilito dalle politiche «lacrime e sangue» di Mario Monti, abbandona per…

continua a leggere

Matteo Renzi: “mi dimetto da segretario”. Ma prende tempo.

matteo renzi, dimissioni, segretario, partito democratico, elezioni, referendum costituzionale, primarie, marco travaglio, otto e mezzo

Matteo Renzi non ce la fa. Non ce l’ha fatta la mattina del 5 dicembre 2016 e fallisce nuovamente il 5 marzo 2018. Fallisce su due punti: il primo è quello più evidente, ovvero la disfatta elettorale/referendaria; il secondo è l’attaccamento alla poltrona. Quando poco più di un anno fa…

continua a leggere

Elezioni, Renzi si dimette: “tornerò a fare il senatore”

matteo renzi, dimissioni, elezioni 4 marzo, partito democratico

Dopo diverse ore di attesa, Matteo Renzi (ormai segretario pro tempore del Partito Democratico) ha dichiarato la volontà di dimettersi dalla direzione del partito. Ha affermato che tornerà a fare il senatore, nonostante volesse abolire il senato attraverso la riforma Costituzionale. Si è così espresso: “Come sapete e com’è doveroso…

continua a leggere

Elezioni 2018, San Pietro Vernotico: M5S supera il 40 percento

elezioni 2018, exit poll, san pietro vernotico, movimento 5 stelle, partito democratico, forza italia, liberi e uguali, elisa mariano, valentina carella

Avanti Movimento 5 Stelle, dietro tutti gli altro. Anche nel paese di San Pietro Vernotico vengono confermati i dati applicati sul territorio nazionali. Partiamo dai votanti che alle ore 23:00, ora di chiusura dei seggi, hanno raggiunto il 68.11%. I dati della Camera parlano chiaro: M5S raggiunge il 45.76% ed…

continua a leggere

Elezioni 2018, Di Battista: “Tutti verranno a parlare con noi e si confronteranno con la legalità”

Dopo le prime proiezioni del Senato, Alessandro Di Battista commenta così i risultati raggiunti dal Movimento 5 Stelle: “Se questi dati sono confermati si tratta della vittoria del M5S e dimostra che tutti quanti verranno qui a parlare con noi. Ed oltretutto è la migliore garanzia per il popolo italiano,…

continua a leggere

Elezioni 4 marzo: perché votare è essenziale

elezioni 2018, 4 marzo, campagna elettorale, rosatellum, silvio berlusconi, matteo renzi, renzusconi, nanni moretti, astensione

Siamo sinceri: se l’Italia fosse un Paese un normale saremmo andati alle urne poco dopo la debacle referendaria sulla Costituzione. Eppure avremmo dovuto già apprenderlo da un bel pezzo: l’Italia non è un Paese normale. o meglio, non ancora. C’è qualche speranza affinché lo diventi? Probabilmente recandosi alle urne la…

continua a leggere

Puglia, elezioni 2018: l’involuzione della sinistra, o presunta tale

elezioni 2018, 4 marzo, partito democratico, puglia, matteo renzi, elisa mariano, dario stefano, d'alema, liberi e uguali, pietro grasso, renzusconi

Che la sinistra (o presunta tale) sia in declino è cosa ormai nota. Stando agli ultimi sondaggi, il «Partito Di Renzi» (al secolo Partito Democratico) raggiunge appena il 22%, mentre «Liberi e uguali» (nato dalle defezioni piddine) tocca a mala pena il 6 percento. A livello nazionale, quel che nominalmente…

continua a leggere